Home Recensioni PLUG ME

PLUG ME

di Ludovico "Ludok" Argento
806 views

Plug Me 01OSSIDO, DESOSSIDO E MALEFATTE.

Plug Me è un titolo indie sviluppato da Havana24. Il team è composto unicamente da Alessandro Pezzetti, il quale ha iniziato a produrre videogiochi dal 2012, sebbene la sua carriera inizi nel 2003 con lo sviluppo di flash games, collaborando con Cartoon Network e ArmorGames, passando successivamente allo sviluppo di titoli per Android e IOS, quali Crossy Cat, Flapping Crush, Flapping Cage, Mercurial Story e altri. Ultimamente ha dichiarato di voler sviluppare e rilasciare una serie di titoli indie per PC. Ed oggi, dunque, andremo ad analizzare il suo primo lavoro su Steam, Plug Me!

Plug Me 04

Schermata iniziale, semplice e efficace…forse un pò troppo!


La storia è semplice ed efficace. Il malvagio doc. Oxyde è arrivato con i suoi scagnozzi per rubare tutti i caricatori e le batterie. La barra di caricamento, che funge da pavimento per l’intera città, inizia a scaricarsi, ed il sindaco Deox chiede l’aiuto di Plug Man, l’unico in grado di ripristinare la barra di caricamento e porre fine alle malefatte del Doc. Inizia cosi la nostra avventura in un susseguirsi di livelli sparsi per cinque mondi. Ogni mondo, come di consueto, presenta caratteristiche proprie per un crescendo di ostacoli. Stesso filo logico seguono le boss fight. Entrando più nel dettaglio il nostro Plug Man dovrà raggiungere la fine di ogni livello per ripristinare la barra di caricamento il tutto entro un tempo limite, rappresentato dalla barra stessa, cercando di evitare gli ostacoli presenti. L’unica azione disponibile è il salto, seguito dal fedele doppio salto.

Plug Me 02

In Plug Me il Doc. Oxyde è un mix perfetto tra Dr. Wily di Megaman e Dr. Eggman di Sonic!

Vi avvisiamo, non è per nulla semplice. Diversamente da quanto può sembrare il titolo presenta una difficoltà elevata. Forse è proprio questo il punto di forza di Plug Me. Esclusi, forse, i primi livelli, dove vi lascia apprendere le meccaniche di gioco, vi ritroverete ad affrontare svariate volte gli scenari. Non si tratta solo di pura ripetitività, ma di un ottimo mix tra abilità e conoscenza del livello. Il team, ovvero Alessandro, ha dichiarato che la difficoltà è sempre bilanciata, in quanto segue di pari passo il “Death Ranking”. Il titolo risulta altamente longevo. Per ogni livello è possibile collezionare la batteria e l’oro nel tempo di completamento del livello. È disponibile, inoltre, anche la “Modalità Difficile” e gli “Steam Achievements”. Unica pecca riscontrata è un lievissimo ritardo nella risposta del comando, constatata sia su tastiera che pad. Nulla di grave, sia chiaro, ma considerando che per ottenere l’oro nei vari livelli vengono presi in considerazione anche i millesimi di secondo, risulta spesso frustante portare a termine l’obbiettivo.

Plug Me 03

Un’idea semplice e unica nel suo genere.


Il comparto tecnico, nel suo complesso, risulta essere nella media per gli standard di un titolo indie autoprodotto. Come anticipato più volte si deve obbligatoriamente tenere ben in mente che il titolo è stato sviluppato unicamente da una sola persona. La grafica, quindi, non è particolarmente elaborata.

Plug Me 05

La schermata di gioco è ben strutturata, ma manca quel tocco di personalità!

Per ogni mondo di gioco visitato cambierà il colore principale ma, sostanzialmente vedrete le stesse animazioni. Cosi come il cielo nello sfondo, ripetitivo ma con colori diversi. Tuttavia le ambientazioni, sebbene non siano tanto curate o innovative, richiamano stilisticamente elementi e ambientazioni che i gamers più anziani riconosceranno fin da subito, rendendo il titolo comunque piacevole da guardare. Il comparto audio, di contro, risulta essere un pelo più curato. Le musiche, realizzate da PlayOnLoop, che accompagnano il nostro paladino per tutti i livelli sono motivetti che risultano essere subito orecchiabili. Stessa cosa per gli effetti abbinati alle varie animazioni. Abbiamo apprezzato anche la scelta di cambiare musica in base al numero di morti consecutive per livello. Questa scelta spezza la monotonia e le musiche, aumentando di BPM, rendono il livello sempre più frenetico e caotico, soprattutto ai livelli più avanzati.

Plug Me 06

Morirete, tante..tantissime volte!

Plug Me, dunque, risulta essere nel complesso sufficientemente apprezzabile. La mancanza di un vero team, che possa curare tutti gli aspetti di un titolo, si fa sentire, tuttavia Havana24 è riuscita a creare un gioco che, sebbene possa rievocare altri titoli indie più “gettonati”, ha una propria anima che lascia spazio a un futuro sequel, magari migliorando quelli che sono i punti deboli e aggiungere nuove meccaniche di gioco, oppure valutarne un porting su Mobile dove il gioco, probabilmente, renderebbe al meglio. Disponibile al modico prezzo di 2,99 euro è un titolo che merita di essere giocato soprattutto se siete amanti delle sfide.

SFOGLIA LA GALLERY

Commenta questo articolo

Potrebbe Interessarti...

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Accetta Leggi di più

"LIVE NOW! CLICCA QUI"
OFFLINE